Roma, 3 nov – Una sospensione saltata destinata a far discutere: nel pacchetto di emendamenti al Dl aiuti ter, in discussione in commissione speciale alla Camera, non c’è l’emendamento governativo riguardante il congelamento delle multe per i non vaccinati, o per meglio dire per chi non è in regola con gli adempimenti vaccinali in base a quanto imposto dal precedente governo Draghi.

Multe ai non vaccinati, saltata sospensione

La moratoria delle multe agli over 50 che non si sono vaccinati era stata annunciata la scorsa settimana, con alcune ipotesi ventilate al riguardo. Tra queste vi era quella di non dare seguito alle multe di 100 euro degli over 50 che prima del 15 giugno 2022 non risultavano in regola con gli obblighi vaccinali sul Covid, congelando le sanzioni fino a giugno. Un “rinvio delle multe” che il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Luca Ciriani, avrebbe dovuto inserire come emendamento al Decreto aiuti ter. Nella maggioranza erano emerse pure voci significative favorevoli alla cancellazione totale. Ad esempio quella del capogruppo della Lega Massimiliano Romeo, che aveva lanciato un appello sulla questione: “Chiediamo al nuovo ministro della Sanità di procedere con una sorta di pacificazione. Le multe che arrivano a chi non si era vaccinato possiamo cancellarle una volta per tutte?”.

Stando a quanto riportato dall’Ansa, oggi sono state presentate quattro proposte di modifica che vanno dalle accise sul carburante ai mutui per la casa ai giovani under 36. Ma non vi è appunto l’emendamento annunciato sulle multe da sospendere per i non vaccinati. Il Mef nei giorni scorsi aveva dato il via libera alla proposta e a questo punto è possibile che il tema venga trattato in un successivo provvedimento governativo.

Alessandro Della Guglia

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta