Roma, 23 ott – Luigi Di Maio era già volato via dal Parlamento, ma emette forse l’ultimo squillo della sua triste carriera politica: lascia il suo stesso partito, Impegno Civico, di cui era segretario.

Di Maio lascia la segreteria di Impegno Civico

Qualcuno potrebbe interpretare tutto ciò come un accanimento terapeutico in salsa politica, e in effetti lo è. Ma ironizzare su Luigi Di Maio è un po’ come il sale: sta bene sempre e dà sapore alla giornata. Specialmente se ci si sente liberi della sua inquietante presenza nelle aule di Montecitorio. Si dirà, magra consolazione, visto come siamo ridotti. Vero anche questo, ma può la vita prescindere dai momenti di svago, di spensieratezza e di sana ironia, con tutte le difficoltà e le sofferenze che ci comporta ogni giorno? Diremmo proprio di no. Quindi viva l’ultimo squillo su Giggino, eroe al contrario dei nostri tempi, che con l’ultimo atto simbolico forse ci lascia definitivamente. Con una stretta di mano con cui, sorridente, consegna il suo incarico di ministro degli Esteri al suo successore.

La stretta di mano con Tajani

Antonio Tajani, da ieri, è il successore di Di Maio. E lo testimonia con un post su Twitter corredato da foto. Chissà come deve aver sofferto, Giggino. Oppure no, visto che non leggiamo nel pensiero. Certo è che la sua parabola politica, passata dalle stelle alle stalle, è una testimonianza fulgida di un fatto che forse in molti trascurano: il coraggio, in politica, in realtà paga. Proprio la mancanza di esso, se guardiamo al pecorso dell’ex-ministro, è stato decisivo sulla sua rovina.

Stelio Fergola

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Di comicità non c’è niente e niente da ridere… Una banda di sciagurata gente di m … Che ha trascinato la nazione in un permafrost paludoso … Ci vorranno decenni prima di uscire dal coma.. vai a cagare tu i tuoi compari e coloro che vi hanno votato. Ultima cosa .. non andare ad Est.. Putin ti aspetta anche da borghese…

Commenta