Roma, 12 dic – È sempre colpa della destra, anche quando a sbagliare è la sinistra. Sembra essere questo il succo del discorso di Brando Benifei, capodelagazione del Partito Democratico al Parlamento europeo. In una intervista ha affermato che in materia di anti-corruzione: «È sempre stata la destra a bloccare norme più rigide». Tutto questo mentre l’inchiesta sulle mazzette provenienti dal Qatar sta sconquassando il mondo della sinistra.

Le parole di Benifei

La sinistra non perde il vizio delle propria presunta superiorità morale. Così Benifei non perde l’occasione di salire in cattedra e dare lezioncine, anche se sembra la proverbiale pagliuzza nell’occhio degli altri per non vedere la trave nel proprio. Il capodelagazione del Pd respinge qualsiasi possibilità di «una questione morale a sinistra» e rilancia con la vicenda dei 49 milioni che la Lega di Salvini avrebbe preso dai russi e affermando che «la destra ha un numero di persone inquisite e condannato veramente alto». Insomma, neanche l’ombra di un’autocritica. Addirittura Benifei cerca di farsi passare come vittima: «Colpire noi è molto ghiotto per chi vuole compiere atti corruttivi».

Superiorità morale e ipocrisia

«Sconcerto, dolore, schifo. Molta rabbia», tra le parole che Benifei usa per descrivere il clima a Bruxelles dopo gli arresti non ce n’è una che testimoni una riflessione interna. Anzi, di uno come Panzeri al centro delle indagini per il giro di mazzette dice: «Mai mi sarei aspettato uno cosa del genere». Alla fine sono solo “compagni che sbagliano”, mica lo fanno apposta. Qualche domanda Benifei dovrebbe invece farsela. L’inchiesta ha scoperchiato il vaso di Pandora sulle ipocrisie e sulle doppiezze della sinistra. Un vaso che viene aperto sempre più spesso e che però sembra inesauribile. Dietro alle parole e alla battaglie umanitarie, scopriamo sempre più spesso del torbido. Oltretutto ad essere colpiti non sono solo eurodeputati o figure di spicco del Partito Socialista Europeo (raggruppamento di cui fa parte anche il Pd), ma anche sigle collaterali e Ong. Alla fine, quella della superiorità morale sembra solamente una delle altre maschere con cui la sinistra nasconde sé stessa.

Michele Iozzino

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta