Roma, 1 lug . Ancora guai per Virginia Raggi, il discusso sindaco di Roma che “paga” la fedeltà a Beppe Grillo anche in casa sua: quattro consiglieri capitolini del Movimento 5 Stelle hanno lasciato il partito per formare un nuovo soggetto. E lei perde la maggioranza.

La Raggi dice addio alla maggioranza

Ad annunciare l'”abbandono” nei confronti della Raggi è stata Donatella Iorio durante l’intervento in Assemblea. Insieme a lei lasciano Marco Terranova, Enrico Stefano ed Angelo Sturni. Gli stessi quattro consiglieri che già tempo fa avevano espresso un parere negativo circa la ricandidatura della Raggi a sindaco di Roma.

Meloni: “Triste epilogo cinquestelle …”

In questo modo, di fatto, il sindaco Virginia Raggi perde la maggioranza in Campidoglio. I quattro consiglieri che hanno abbandonato il Movimento Cinque Stelle, invece, hanno parallelamente annunciato la nascita del gruppo “Il piano di Roma”. Esulta Maurizio Gasparri, commissario romano di Forza Italia: “Continua lo sgretolamento del vacillante edificio della Raggi in Campidoglio. La vicenda della Raggi la pagano i romani, che presto avranno l’occasione di archiviare questa parentesi oscura della storia capitolina”. “Il sindaco di Roma non ha più la maggioranza in Assemblea capitolina. È il triste epilogo dell’Amministrazione Cinquestelle: in cinque anni nessun problema della Capitale è stato risolto e rimangono solo disastri e promesse non mantenute. I cittadini romani hanno bisogno di un sindaco all’altezza di questa città”, dichiara invece Giorgia Meloni.

Ilaria Paoletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta