Milano, 25 nov – Sarà che sono entrambi del Pd, ma il sindaco di Milano Sala, sulla scia del governatore campano De Luca, ha deciso di rimettere l’obbligo della mascherina all’aperto da questo sabato. Mentre il governo ha appena varato una stretta durissima contro i non vaccinati, introducendo il super green pass, il sindaco del capoluogo lombardo ci mette il carico.



Sala: “Da sabato obbligo di mascherina all’aperto a Milano”

Il sindaco di Milano dunque ha firmato l’ordinanza che prescrive l’obbligo di mascherine all’aperto per il periodo natalizio in centro città. “L’ordinanza è pronta, e la firmerò adesso al rientro in Comune, sarà a valere dalla mezzanotte di venerdì fino al 31 dicembre e riguarderà tutta l’asse dal Castello a San Babila”, aveva spiegato Sala a margine di un evento per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne nella sede dell’anagrafe.

L’ordinanza in vigore fino al 31 dicembre

L’ordinanza che prescrive l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto nel periodo natalizio nel centro della città è stata pubblicata sull’albo pretorio del Comune di Milano. L’ordinanza sarà valida, come si legge sul sito online, dalle ore 00.01 di sabato 27 novembre 2021 alle ore 24 di venerdì 31 dicembre 2021, nella fascia oraria compresa tra le ore 10 e le ore 22.00. L’obbligo della mascherina riguarderà Piazza Castello, Largo Cairoli, Via Dante, Piazza Cordusio, Via Orefici, Via Mercanti, Piazza Mercanti, Piazza del Duomo, Galleria Vittorio Emanuele II, Corso Vittorio Emanuele II, Piazza San Babila.

Multe salate per i trasgressori

Molto salate le multe per i trasgressori. Per chi non rispetterà l’obbligo di indossare la mascherina nelle zone citate scatterà una sanzione amministrativa pecuniaria da 400 a 3mila euro. Il Comune ha deciso di emettere l’ordinanza “allo scopo di prevenire ogni ulteriore evoluzione negativa del quadro pandemico nel territorio del Comune di Milano”., Questo perché nel periodo di Natale in centro ci sarà un intenso flusso di persone. Un provvedimento che ricorda quello preso dal governatore della Campania, dove l’obbligo della mascherina all’aperto è sempre rimasto in vigore.

“Controlli green pass sui mezzi pubblici? Un problema”

Sala poi ammette che la decisione del governo di fare controlli a campione del green pass sui mezzi pubblici è un problema. “E’ chiaro che a tutti verrebbe chiesta un’attività addizionale – spiega il sindaco di Milano -. Però in questo momento la preoccupazione c’è ed è chiaro che qualunque lockdown o semilockdown sarebbe disastroso”. I controlli dovrebbero essere effettuati dalle forze dell’ordine. In merito Sala fa presente: “Ne ho parlato adesso con Atm, non si capisce ancora. Se il decreto varrà anche per Atm, cosa che a oggi non risulta, noi collaboreremo. È chiaro che, se così fosse, credo che i controlli verranno fatti a campione però non è ancora chiaro. Quindi aspettiamo il decreto e poi ci muoveremo di conseguenza. Da tutti i punti di vista ci sarà massima collaborazione con il governo”, conclude l’esponente dem.

Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. L’ ordinanza è rivolta ai poveracci e ai lavoratori; la Milano pene (quella che lo vota), in quei gg. è sempre da tutt’ altra parte.

Commenta