Roma, 15 giu – Non ce ne liberiamo più, del Covid e mascherine obbligatorie annesse. Questa è la sensazione, prepotente, che viene fuori dalle ultime affermazioni provenienti dagli ambienti governativi, sia da parte del ministro Roberto Speranza che del sottosegretario alla Salute Andrea Costa. L’Ansa, in più, pubblica il dettaglio su una bozza del decreto trasporti che fa rabbrividire.

Covid, possibilità mascherine obbligatorie fino al 30 settembre

Si parla di 30 settembre. Nella fattispecie la data, e come sempre per il Covid, riguarda il termine possibile dell’obbligo delle mascherine. Un’ipotesi da far rabbrividire, considerata anche la stagione estiva, ma che diventa sempre più concreta man mano che si va avanti. Lo aveva accennato poco prima Andrea Costa, lo confermerebbe in modo quasi brutale una bozza del decreto trasporti letta dall’Associazione nazionale stampa associata. Una bozza ancora “oggetto di verifica”, come si legge. Ma che non può che evocare fantasmi inquietanti. L’obbligo mascherine sarebbe prorogato non per tutto (e ci mancherebbe altro), ma per tutti i mezzi di trasporto. Quindi aerei, navi, autobus, metropolitane e treni in generale.

La politica ci pensa e ci gira intorno

Speranza è tornato sull’argomento un paio di volte in dieci giorni, Costa ha ribadito proprio ieri in giornata ciò che in serata è emerso come un’inquietante possibilità. Il “fine pandemia mai” sembra tornare ciclicamente e con la sola apparente “sosta” – peraltro non certamente piacevole –  della guerra in Ucraina, coincisa con una fase in cui il coronavirus veniva definito come un’epidemia nella fase calante per non dire addirittura terminale. La data del 30 settembre è ciò che inquieta di più. Qualcosa in grado di provocare un disagio non da poco, considerato il caldo soffocante e, peggio ancora, il terrore di cosa potrebbe accadere con l’avvento dell’autunno. Ad ottobre, infatti, comincia la nuova stagione. Quella in cui notoriamente i virus, in generale, circolano di più. Che si possa ricominciare un valzer, nonostante un vaccino somministrato a quasi tutti (ammesso e non concesso di considerarlo decisivo), purtroppo è qualcosa da tenere amaramente in considerazione.

Stelio Fergola

 

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta