Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 7 giu – Che lo si voglia o meno Bella ciao è un inno divisivo che “piace” solo ad una certa parte politica. La polemica sull’inno partigiano che dovrebbe essere istituzionalizzato e suonato dopo l’inno di Mameli ha tenuto banco negli ultimi giorni e Vauro non poteva risparmiarci la sua opinione: “E’ una canzone unitaria ma non di tutti perché anti-fascista”.

Sangue di Enea Ritter

Vauro: “Bella ciao più bella dell’Inno di Mameli”

“Fosse per me Bella Ciao sostituirebbe addirittura l’Inno di Mameli, intanto perché più bella; inoltre perché è veramente una canzone della Repubblica italiana nata dalla resistenza anti fascista; infine perché è un inno alla libertà, adottato in tutto il mondo e cantato in più lingue”: queste le parole del vignettista Vauro Senesi, che continua: “Se c’è una storia di cui l’Italia può andare orgogliosa è quella della Resistenza che ha fatto nascere la Repubblica. Non mi stupisce l’indignazione della destra italiana, ammiccante e per lo meno omertosa, che come minimo dovrebbe dichiarare il suo anti-fascismo, come dovrebbe essere in un’Italia democratica”.

Black Brain

“Chi non la ama è fascista”

“La Meloni afferma di avere un rapporto sereno con il fascismo, che avrebbe commesso qualche errore. Salvini dice che 25 aprile è il giorno del derby tra fascisti e comunisti” dice ancora Vauro “ma non ricordo una netta condanna del fascismo da parte di questa destra e sto ancora aspettando la querela annunciata dalla Meloni. Sarei infatti felice di aver dimostrato che Fdi è un partito anti fascista. Perché se non si è dichiaratamente anti si cavalca il fascismo. Sostengono che il fascismo è morto: rispondo ‘magari!’. Ma in genere sono i mafiosi a dire che la mafia non esiste”. Poche idee, ma molto confuse e soprattutto molto più vecchie e stantie di quelle del giovane Mameli.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

11 Commenti

  1. La dittatura è servita! Ci è stata servita in un piatto d’argento. (non solo da loro intendiamoci.. però visto che si parla di loro, rispondo a “loro”)
    Il bello è che sono quelli che si vantano di “liberare” gli altri. Qualcuno dovrebbe “liberarci” da loro invece!
    P.s: io non nominerei nemmeno la Meloni e Salvini(che oggi governa pure insieme a quelli che dicono si-euro) e l’altra fa una opposizione che non condivido in diverse cose.. in contrapposizione a questi personaggi..
    Ovvio che Salvini non c’entri niente col fascismo o con le loro elucubrazioni mentali da follia.. è giusto dirlo, ma lo sappiamo. Anche se è stato lui a nominarli da quanto leggo. Anche se loro lo nominano anche per fare la spesa, (lo mettono dappertutto) perchè fanno la loro propaganda.. non bisogna cascare nella provocazione.
    Dico solo che sarebbe bastato fermarsi alle dichiarazioni di vauro sulla istituzionalizzazione di un inno che rappresenta solo chi la pensa come loro. Ovvero roba da “vero” regime.
    Non sarebbe servito andare oltre.
    Cito la sua frase: “Perché se non si è dichiaratamente anti si cavalca il fascismo”. Commento: questa è una delle scemenze più grandi che abbia sentito.
    P.s: è il mio parere.

  2. P.s: errore di scrittura che potrebbe essere frainteso, correggo: è stato lui a nominarli, ovvero Vauro ha nominato Salvini e la Meloni.
    Ma lo fa sempre.. ribadisco che non serve cascare nelle sue provocazioni. Ritengo invece interessantissimo commentare la sua “dittatoriale” proposta, di instituzionalizzare un inno che rappresenta solo chi la pensa come lui!
    E la penso come ho scritto sopra. Basta commentare questo, per dire tutto!

  3. Ma questo cretino ha studiato un po`di storia? Non si e` reso ancora conto che, numeri alla mano, se c’e` una ideologia criminale e`la sua? Lo sa o no che a uccidere il maggior numero di comunisti sono stati altri comunisti?

  4. Ma quanto meno ci divertiremmo se non esistessero gli Asini della ASinistra ????
    Ho appena finito di leggere che un Idiota ‘de sinistra chiede di cantare bellaciao DOPO l’ inno nazionale …..

    Idea FASCISTISSIMA ! anzi futuristicamente FASCISTERRIMA !!!!

    Dopo l’ inno del Regno fu reso obbligatorio cantare ……

    Brutti , sporchi e cattivi ….. e IGNORANTI ma si CREDONO colti …..
    kissaperchè ??????

    Comunque , spieghiamo per l’ ENNESIMA VOLTA agli ASINI …..

    bellaciao NON è un inno , e mai nessuno fino al 1947 millenovecento QUARANTASETTE !!!!

    l’ ha cantata …..

    per gli ASINI , la guerra ed il fascismo FINIRONO due anni prima .

    Trattasi di canzonetta su base di un canto delle mondine ….. meno MUSICALE e gradevole di

    Romagna mia
    o
    La Berta filava …..

    Il nostro INNO non è poi così male . E… NON è DIVISIVO …..
    la mia strofa preferita è

    NOI FUMMO PER SECOLI CALPESTI E DERISI
    PERCHè NON SIAM POPOLO – PERCHè SIAM DIVISI

    ancora OGGI dovrebbe insegnarci a PICCHIARE i PUGNI sul TAVOLO
    in EUROPA !!!!! merde di tedeschi e francesi , per non parlare di belgi ed
    olandesi ed UBRIACONI lussemburghesi !!!!!!

    NOI ed i Greci siamo EUROPA !!!!!!

    E…. tecnicamente ….. immaginate un alzabandiera al suono di bellaciao …. roba da barsport ……
    gli INNI hanno tutti cadenze militari ….. a già nel paese che si chiede perchè un GENERALE si veste in divisa …… io troverei strano si vestisse da CUOCO !

    Come diceva Totò ….. forse doveva vestirsi in borghese col cappello in divisa .

  5. Qualsiasi cosa sostituisse quell’imbarazzante cacofonia massonica a me sarebbe graditissima, persino Kiss me Licia.

  6. ♫♪♫♪ E levate sta canzuncella, la canzuncella gnornò, gnornò… ♫♪♫♪

  7. Vauro è da sempre un provocatore, che bella ciao sia una canzone divisiva è ormai risaputo, che venga usata dai comunisti come provocazione è evidente, che la resistenza abbia contribuito alla liberazione è una follia, che i partigiani siano eroi è ipocrisia pura, con questa gente non andiamo da nessuna parte, e comunque in democrazia avremo pure il diritto di farci un opinione propria, e dove è scritto che fascista è un insulto? Allora anche comunista dovrebbe esserlo.

  8. All’estero il sinistrismo deleterio post comunista non avendo piu appigli si arrampica su caxxate varie tipo : sardine , black (terrorist) live matters e altre amene oscenità digitali! Qui abbiamo la saldatura tra i fannulloni smartphonisti social under 25 coi fannulloni over 50 ex scappati di casa dei cessi sociali : ergo ecco il ritratto d’altura di queste posture di idioti alla bell’emeglio!

Commenta