Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 28 nov – Matteo Salvini torna all’attacco del premier Giuseppe Conte sul salva Stati Ue (il Mes). E stavolta chiama in causa anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “Chiederemo al garante della Costituzione di farla valere. Questo è un attentato alla sovranità nazionale“, dice il leader della Lega, puntando il dito contro il premier. “A giudizio nostro e dei documenti il presidente Conte ha commesso un atto gravissimo, un attentato ai danni del popolo italiano“, afferma l’ex ministro dell’Interno. “Ricordiamo tutti i ‘no’ della Lega e tutti i silenzi di Conte che adesso ci spieghiamo”, incalza Salvini, che insiste nel chiedere l’intervento del Quirinale. “Chiediamo un incontro al presidente Mattarella per evitare la firma su un trattato che sarebbe mortale per l’economia italiana“. Dopo la rissa di ieri in Aula, il leader della Lega avverte: “Si torna in Parlamento. Sospendiamo tutto. Fermi, ci spiegate in Parlamento cosa state facendo e poi semmai si va avanti. Occorre un altro atto parlamentare”.

“Il Parlamento voti e noi ne prenderemo atto”

“Nell’ultimo passaggio della risoluzione si parla di sospendere ogni determinazione definitiva finché il Parlamento non si sia pronunciato”, spiega Salvini. Ebbene, “il Parlamento voti e noi prenderemo atto di quello che deciderà il Parlamento che è sovrano, funziona così in democrazia”, ripete il leader del Carroccio, sottolineando che “noi non abbiamo cambiato idea e voteremo no“. Ma, aggiunge, “facciamo affidamento sul fatto che gli amici del 5 Stelle e del Pd sanno che rischi stiamo correndo“. “Ci sono decine di parlamentari – assicura – che potrebbero dire le stesse cose che sta dicendo la Lega sul fondo salva Stati”.

Molinari chiede le dimissioni del premier

“Chiederemo l’intervento del presidente Mattarella, perché il governo non ha seguito le indicazioni del Parlamento”, aggiunge il capogruppo del Carroccio alla Camera Riccardo Molinari. Il leghista fa di più, arrivando a chiedere le dimissioni del premier. “Il presidente Conte – dice – ha commesso un atto gravissimo. Deve venire in Aula e dal nostro punto di vista deve rassegnare le dimissioni“.

“Ipotesi esposto contro Conte e il governo”

Salvini infine accenna anche ad iniziative giudiziarie. “I nostri avvocati stanno studiando l’ipotesi di un esposto ai danni del governo e di Conte“, dice. E brandisce un telefonino a sottolineare che “chi è seduto a questo tavolo ha ampia documentazione messaggistica, messaggi con il ministro del Tesoro e con Conte“. “Ci rassicuravano di non aver preso alcun impegno, se scoprissimo che impegno lo hanno preso, allora la cosa cambia, io qualche messaggio lo posso pure girare…“, avverte il leader della Lega.

Conte: “Presto chiarirò in Aula”

Sarò presto in Aula e avremo la possibilità di chiarire a tutti gli italiani quello che sta accadendo, sul negoziato e su come ci siamo arrivati“, assicura Conte. Quanto alla data chiarisce: “Non lo decido io, bisogna concordare perché la Camera non è la mia casa, quindi concorderò e ci sarò al più presto, senz’altro. Non mi fate anticipare quello che riferirò – aggiunge il premier – però vi assicuro che riferirò nel dettaglio, come è sempre nel mio stile, non mi sottrarrò a nessuna interlocuzione. Poi il Parlamento è sovrano”. Alle accuse della Lega di voler svendere il Paese infine replica: “Queste sono polemiche spicciole: riferiamo con i fatti, chiariamo le circostanze e poi ognuno si assume la propria responsabilità”.

Adolfo Spezzaferro

2 Commenti

  1. mes..in pratica si ratifica che se una nazione, aderente al fiscal compact, ricorre al mes entra in funzione, automaticamente, la troika ..l’aiuto viene concesso dopo approvazione data dai componenti del mes, con numero dei diritti di voto in base alla quota versata al mes .. inoltre se uno stato vuole uscire dalla ue resta vincolato al mes come “volontario”…il mes è subordinato al FMI..(il tutto salvo altri accordi segreti…)

    https://www.leggioggi.it/allegati/testo-del-trattato-mes-meccanismo-europeo-di-stabilita/

    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Patto_di_bilancio_europeo

Commenta