Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 1 apr – E’ polemica sul nuovo arrivo di auto blu deciso dal governo, con il vicepremier Luigi Di Maio che assicura: “Se è vero, bloccheremo tutto”. Ma i bandi della Consip sono veri.

La notizia è questa: sarebbero state ordinate 7.900 auto grigie (ossia quelle operative, non assegnate, usate per molteplici servizi), per una spesa prevista pari a 120 milioni di euro. E 380 auto blu, al costo di 48 milioni di euro. Il governo a quanto così si appresta a spendere cifca 170 milioni di euro per rinnovare il parco auto della Pubblica amministrazione. Lo rivelano i bandi della Consip, la centrale acquisti dello Stato.

Di Maio: “Se è tutto vero, bloccheremo l’acquisto”

“Avvierò subito un’indagine interna ai ministeri per capire se questi bandi si stanno avviando in automatico perché il nostro obiettivo è ridurre le auto blu“, assicura Di Maio. “Ringrazio il giornalista che ha fatto l’inchiesta, verificheremo se è vero, e se sarà vero si bloccherà tutto. Abbiamo iniziato con delle direttive date sulle scorte, riducendone il numero, e lo faremo sempre di più anche con le auto che vengono utilizzate sia per scorte che per auto di servizio e continueremo ad andare avanti sulla riduzione delle auto blu e sull’utilizzo di una serie di privilegi. Finalmente nei prossimi giorni riusciremo a portare nel dibattito parlamentare la legge che taglia gli stipendi ai parlamentari, non si smette mai di tagliare privilegi e dobbiamo fare di più“, aggiunge il capo politico del M5S ai microfoni di RTL 102.5.

Bernini: “Abbuffata del governo, 5 Stelle hanno cambiato idea”

“La legislatura era iniziata col neopresidente della Camera Fico che andava al lavoro in autobus accompagnato da una maxi-scorta, emblema grottesco della demagogia al potere. Ora, però, si passa da un eccesso all’altro, visto che, col Paese in recessione, il governo a maggioranza grillina ha deciso di rinnovare il parco macchine della pubblica amministrazione. Dunque, un’abbuffata che sara’ sicuramente necessaria, ma che stride in modo evidente con tutta la narrazione grillina. Se il Pil non cresce, aumentano almeno le auto blu”. E’ l’attacco alla maggioranza da parte di Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato.

Ludovica Colli

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. ..TUTTO FA ” brodo” per attaccare il governo giallo-verde…un governo socialnazionale democratico..la paura fa 90..

  2. “Ringrazio il giornalista che ha fatto l’inchiesta, verificheremo se è vero”,dice Di Maio.Tradotto forse sarebbe; maledetto giornalista adesso ci tocca fare finta di essere scandalizzati.
    Onesta’ è il loro slogan ma si sa che il potere corrompe e che è meglio un politico capace che uno onesto ma incapace.La DC non vendeva alla finanza straniera le aziende pubbliche ricchissime (l’IRI era la 7a multinazionale al mondo!) che comprendevano le banche e banca d’italia anche per produrre posti di lavoro e clientele.Ma la DC era assolutamente preferibile ai molti traditori e vigliacchi(e non si pensi che lo hanno fatto per incapacità) che hanno svenduto il paese dopo che tangentopoli aveva decimato la classe dirigente di prima, composta da politici che sapevano fare il bene del paese e non degli usurai stranieri

Commenta