Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 13 nov – “Forte coi deboli e sottomesso a Casapound. Salvini manda i blindati per sgomberare il Baobab mentre i “fascisti del terzo millennio” occupano abusivamente e a spese nostre un palazzo nel centro di Roma. Forte solo coi deboli“. Laura Boldrini non ha perso occasione per unirsi al coro delle anime belle di sinistra, che dopo lo sgombero del Baobab avvenuto mattina non sembrano avere altra preoccupazione che taggare Salvini su Twitter e chiedere: “E allora CasaPound?”. Dalla Cirinnà a Gad Lerner, passando per la Morani fino al presidente del Lazio Nicola Zingaretti, sono saliti tutti sulle barricate social per difendere i “poveri migranti cacciati con le ruspe” e chiedere lo sgombero della sede di via Napoleone III.

Una levata di scudi prevedibile quella in favore del Baobab, per la sinistra salottiera simbolo di accoglienza e ribellione al pari di Mimmo Lucano. Ma più che l’amore per le comparsate tv del compagno Andrea Costa, il collante sembra essere l’odio per il ministro dell’Interno e i “suoi amici” di CasaPound. “Caro Sciacallo Matteo Salvini però con gli amichetti esagitati di CasaPound come fai pippa eh? Troppo facile prendersela con le persone perbene gli ultimi e i giusti, un po’ meno con i delinquenti”, ha twittato Chef Rubio con la consueta esibizione di romanesco forzato.
Dunque nella narrazione di sinistra chi promuove l’accampamento in mezzo ai rifiuti di centinaia di immigrati clandestini (dove nemmeno un mese fa si è verificato anche uno stupro), viene inserito nel gruppo dei “giusti”, mentre le famiglie italiane che hanno recuperato uno stabile abbandonato rimettendolo a nuovo e trasformandolo in un centro culturale per un intero quartiere, sono i “delinquenti”. Che CasaPound, con particolare attenzione allo stabile di via Napoleone III, sia diventata una “clava” che la sinistra utilizza per attaccare strumentalmente Matteo Salvini è fin troppo evidente.
“Voglio informare i pagliacci di “sinistra” che ad ogni sgombero parlano di CasaPound, che le famiglie italiane che la occupano sono lì da 15 anni. Quando in quegli anni avete amministrato Roma e l’Italia non ve ne siete mai occupati. A dimostrazione della vostra totale malafede”, spiega in un tweet il segretario nazionale di Cpi, Simone Di Stefano. Nel racconto buonista dei vari Chef Rubio e Boldrini sembrano inoltre scomparire le migliaia di occupazioni abusive di gestite dall’estrema sinistra su tutto il territorio nazionale, quasi sempre fonte di degrado assoluto e insicurezza, come dimostrano i casi limite tipo la fabbrica dell’ex penicillina a Roma (gestito dal sindacato inquilini antagonista “Asia”). Per la Boldrini inoltre l’attacco a CasaPound sembra essere diventato l’unico argomento politico da spendere, visto che solo ieri aveva presentato una proposta di legge a sua firma per chiederne lo scioglimento.
(Un servizio di La7 che testimonia l’ottimo stato dello stabile di via Napoleone III a Roma)



Davide Romano

Black Brain
Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

8 Commenti

  1. […] con fonte Il Primato Nazionale TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE – ©RISCATTONAZIONALE – Seguici su Facebook e su Twitter googletag.defineSlot('/134284252/risnaz-300×250-2', [300, 250], 'div-gpt-ad-1503493129795-0').addService(googletag.pubads()).setTargeting();googletag.pubads().enableSyncRendering();googletag.enableServices();googletag.display('div-gpt-ad-1503493129795-0'); […]

  2. Baobab, Boldrini e Chef Rubio….. tutti nei campi a lavorare con la vanga!!!!
    Il pensiero di quattro idioti non può essere imposto a tutti gli altri.

  3. Il letame delle latrine bovine e suine risulta più nobile di tutte le miserabili,codarde e vigliacche voci comunistoidi. Se risultasse realtà che Salvini porga rispetto per le idee di CP non ci sarebbe nulla di male,anzi………che le indegne veschiche sinistre possano ragliare al vento , succubi di soros e delle deiezioni sorosiane varie sta nel loro percorso formativo da vigliacchi e codardi………………i patrioti sono ben altro……….. DUX MEA LUX

  4. Sì, è vero: non più di individui si tratta, ma di puro letame ovvero cacca. Tuttavia, mi incuriosisce cercare di capire se sono deficienti dalla nascita o ci sono diventati soprattutto ora che, precipitando il consenso, gli sta franando la terra sotto ai piedi.

  5. Rubio mi fai schifo anche quando mangi fai venire il volta stomaco ma come opinionista solito fai ancora più pena..hai fatto tante cose nella vita ma parlare di politica non è proprio cazzo tuo..Poi già il fatto che ancora dietro la Boldrini che voleva che gli italiani si adattassero agli immigrati bé che dire? Andate a cacare

  6. Se si trattasse SOLO di scegliere a CHI sottomettersi… Se la SOTTOMISSIONE non ci fosse GIÀ stata IMPOSTA da un bel pezzo… ( da dopo l’ ultima guerra, n.d.r.), il mio modestissimo parere sarebbe che è MOOOOLTO meglio essere “sottomessi” a un gruppo politico pro Italiani come Casa Pound, piuttosto che ad organizzazioni anti Italiane e pro feccia NEGRANTE che hanno, come punte di lancia, e FARI IDEOLOGICI & CULTURALI, personaggi come certe femmine isteriche, fanatiche e squilibrate, goffamente e sgrammaticatamente spalleggiate da un PORCHETTARO NOTTURNO che può essere definito “chef” solamente in un “paese” a DEGRADO avanzato.

Commenta