Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 13 nov – Il governo gialloverde non molla: la manovra non si tocca. Nessun passo indietro sul deficit, né ritocchi alle stime di crescita per il 2019. M5S e Lega fanno muro sulla legge di Bilancio.
I due partiti della maggioranza quindi, a quanto pare, avrebbero bocciato la proposta sostenuta dal ministro dell’Economia Giovanni Tria per venire incontro alla Commissione Ue che – come è noto – ha bocciato il documento programmatico di bilancio dell’Italia.
La lettera con le contromosse dell’Italia da spedire a Bruxelles (entro la mezzanotte di oggi) sarebbe già pronta.
Tria in effetti avrebbe ancora po’ di spazio di manovra: potrebbe limare l’obiettivo di crescita per il 2019 per cercare di convincere l’Ue della fattibilità delle proposte del governo Conte. Così le previsioni scenderebbero dall’1,5 per cento all’1,3 per cento, lasciando comunque intatto l’obiettivo deficit fissato al 2,4 per cento.
Ma gli alleati di governo non vogliono cedere neanche su questo punto. Il M5S vuole blindare il reddito di cittadinanza. La Lega, dal canto suo, tiene al sicuro quota 100 per le pensioni. Il prezzo da pagare è la procedura di infrazione da parte della Ue.
In caso di sanzioni Ue, si parla di importi fino a circa 800 milioni di euro, cui va ad aggiungersi una componente variabile determinata in base all’ammontare del deficit eccessivo, fino a un massimo dello 0,5% del Pil.
Verrebbero inoltre congelati tutti i finanziamenti per i progetti garantiti dai fondi Ue. Inoltre, da Bruxelles potrebbe arrivare l’obbligo di fornire informazioni supplementari prima dell’emissione di titoli di Stato nonché l’invito alla Bei e alla Bce a non concederci più prestiti.
Tutti provvedimenti sanzionatori che Tria vorrebbe evitare. Ma ne va della tenuta della maggioranza: i due vicepremier – il leader della Lega Matteo Salvini e il capo politico del M5S Luigi Di Maio – non possono perdere la faccia con l’elettorato e pertanto sono intenzionati ad andare fino in fondo nello scontro con l’Ue.
Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta