Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 19 mag – Al via, in circa un migliaio di piazze italiane, la consultazione nei gazebo della Lega per dire sì o no all’accordo tra il Carroccio e i 5 Stelle sul contratto di governo. La votazione è aperta a tutti e proseguirà anche domani. Ieri invece i grillini hanno votato online sulla piattaforma Rousseau, con un plebiscito: il 94% degli iscritti ha approvato il contratto.
Sempre oggi parte da Ivrea, la città di Adriano Olivetti cara ai pentastellati che qui organizzano la loro kermesse Sum#02, il tour di Luigi Di Maio sul contratto di governo con la Lega. Il leader del Movimento 5 Stelle, ieri ad Aosta, è arrivato a piedi al gazebo di piazza Aldo Balla per il primo appuntamento del genere nel fine settimana.
“Queste sono le giornate in cui raccontiamo agli italiani quello che i nostri iscritti ieri hanno votato sulla piattaforma, il contratto di governo. Approvato il contratto di governo nelle prossime ore, quindi in questo fine settimana, scioglieremo anche il nodo premier; poi ci dedicheremo alla formazione della squadra di governo”, dice Di Maio. “Io non faccio nessun nome – ha aggiunto a proposito del premier – ma è chiaro che debba essere una persona amica del popolo“.
Poi il leader dei 5 Stelle annuncia: “La Torino-Lione non serve più, poteva servire trent’anni fa, ora è inutile. Andremo a parlare con la Francia”.
“Il mio presidente del Consiglio ideale? È Luigi Di Maio….”. Questa la battuta di Davide Casaleggio, anche lui presente al gazebo. “Sono soddisfatto di quello che si sta facendo – ha aggiunto – in una situazione creata da altri partiti politici. E sono contento che gli iscritti abbiano dato il loro avallo tramite la piattaforma”.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta