Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 mag – Governo in stand by, nessun partito è disposto ad appoggiare il governo del premier incaricato Cottarelli che ha lasciato il Quirinale senza rilasciare dichiarazioni alla stampa dopo il colloquio con Mattarella, che rivedrà domattina. Niente riserva sciolta e lista dei ministri che per adesso quindi resta nel cassetto. Quello che appare evidente è quindi che il governo voluto dal presidente della Repubblica sia nato morto.
Nel corso dell’incontro al Quirinale, il presidente del Consiglio incaricato ha fatto il punto della situazione con il Capo dello Stato che ha però deciso di prendere tempo per valutare fino a che punto ci sia convergenza tra le forze politiche entro luglio. Ed è proprio questo il punto: nessuna forza parlamentare sembra disposta a sostenere Cottarelli, tutti anzi chiedono il voto anticipato, elezioni che potrebbe esserci a questo punto il 29 luglio.
Ma c’è anche un’altra questione, più determinante: il premier incaricato fatica a trovare ministri disponibili a far parte del suo governo, in pochi sembrerebbero disposti a metterci la faccia e a giocarsi eventualmente la possibilità di essere candidati alle prossime elezioni, in ogni caso imminenti. A traghettare l’Italia verso le elezioni potrebbe a questo punto essere così il governo uscente Gentiloni.
Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Il governo gentilone??? Ancora??? Che schifo indegno questa casta serva della germania e della francia , umili servitori di macron e della merkel , odiosi parassiti , il pidocchio e la culona , nullafacenti che sono entrati nell’euro con le pezze al culo ……….poi resuscitati e miracolati con i conti correnti duplicati e i debiti dimezzati……..poi i francesi sono riusciti a tornare nuovamente nella merda,complimentoni……..indegni come la casta che ci ammorba.

  2. Sembra che i partiti siano molto incavolati in quanto l’uomo del FMI Cottarelli non ha fatto nemmeno consultazioni prima di accettare l’incarico scavalcando del tutto i partiti e il popolo e che quindi Mattarella si sia allargato ogni oltre limite e molto probabilmente fuori dalla legalità.Inoltre ha dato l’incarico a questo non votato Cottarella quando si era rifiutato di darlo persino alla formazione di centrodestra che aveva avuto la maggioranza dei voti alle elezioni!!!

Commenta