Roma, 21 mag – È Giuseppe Conte il premier in pectore del governo giallo-verde a guida M5S e Lega. L’annuncio è arrivato al termine dell’incontro fra Luigi Di Maio con il presidente della Repubblica, mentre è ancora in corso il colloquio fra Mattarella e Salvini. Il capo politico dei pentasetllati ha fatto il nome, rompendo il protocollo, uscendo dal Quirinale.
“Oggi nasce la terza Repubblica”, ha spiegato Di Maio, parlando di un “momento storico perché abbiamo imposto nuovo metodo: prima si discutevano temi, poi si discutevano i nomi”.
Il nome di Giuseppe Conte – 54 anni, foggiano, ordinario di diritto civile all’università di Firenze e collaboratore della Luiss di Roma – non è una novità visto che nei giorni scorsi era il più accreditato, sia pur con numerosi distinguo e qualche timore di “bluff”.
Giuseppe Conte rappresenta non solo il soggetto “terzo” rispetto ai due componenti della strana maggioranza fra Carroccio e pentastellati, ma anche la figura “non divisiva” chiesta dallo stesso Mattarella.

1 commento

Commenta