Roma, 21 giu – “Ho appena ricevuto una telefonata dalla Cancelliera Angela Merkel, preoccupata della possibilità che io potessi non partecipare al pre vertice di domenica a Bruxelles sul tema immigrazione. Le ho confermato che per me sarebbe stato inaccettabile partecipare a questo vertice con un testo già preconfezionato”. Sono le parole con cui il premier Giuseppe Conte ha annunciato che l’Italia perteciperà sia al pre-vertice di domenica che a quello previsto il 28 e 29 giugno che avrà come tema centrale quello dell’immigrazione.
Una partecipazione fino a questa mattina non scontata. Palazzo Chigi era infatti stata molto irritata dalla diffusione di una bozza di accordo già pronta, tanto da arrivare alla minaccia di porre il veto, rischiando di fatto di far saltare il tavolo ancora prima di sedervisi attorno. Frattura ricomposta: “La Cancelliera ha chiarito che c’è stato un ‘misunderstanding’: la bozza di testo diffusa ieri verrà accantonata”, ha spiegato Conte.
La bozza aveva fatto irritare l’esecutivo italiano perché, oltre a non vederlo coinvolto in prima persona nella stesura, affrontava solo questioni marginale relative al macro-problema dell’immigrazione. Si parlava ad esempio delle cosiddette “migrazioni secondarie”, vale a dire i ricollocamenti fra le diverse nazioni europee e sui quali trovare la quadra risulta ancora molto difficile per l’opposizione di molti governi. Poco o nulla si diceva invece in merito al principale problema, vale a dire la gestione degli sbarchi e, soprattutto, delle vicissitudini del corridoio mediterraneo. Temi che fra due giorni saranno invece in cima all’agenda dei lavori, che non termineranno comunque in quella sede: “L’incontro non si concluderà con un testo scritto, ma solo con un ‘summary’ delle questioni affrontate e sulle quali continueremo a discutere al Consiglio europeo della prossima settimana – ha concluso il premier – nessuno può pensare di prescindere dalle nostre posizioni”.
Nicola Mattei

1 commento

  1. Sono cazzi amari………..volatili per diabetici come disse il famoso filosofo……. poveri italiani……….basta, fuori da questa cloaca di nome europa,fanculo al francesino ed alla tedescona……… auguri.

Commenta