Roma, 28 lug – Alessandra Mussolini lascia Forza Italia. È la stessa a comunicarlo, in una nota che riferisce quanto detto a Berlusconi: “Lo ringrazio per l’affetto ed il sostegno politico e personale ricevuto in ogni occasione che penso di aver ricambiato con pari trasporto”. Le motivazioni della scelta, sono presto spiegate. Secondo l’eurodeputata “non sussistono più i presupposti politici per una mia permanenza nel partito dopo la scelta di andare all’opposizione del governo Conte senza un confronto con la base e i militanti del movimento”, ma soprattutto “per la oggettiva impossibilità di poter portare un contributo di idee e di contenuti al partito in un momento in cui i consensi sono al minimo storico per tentare di invertire la rotta”. Le principali critiche sono però rivolte ai “nuovi timonieri” del partito che accusa di non avere “intenzione di cambiare, nonostante gli errori già commessi”.
La Mussolini chiude il suo comunicato assicurando che sì, continuerà la sua attività politica. E sempre nel centrodestra. Posto che, specie oggi, si possa ancora parlare di “centrodestra”: più figura mitologica che tangibile realtà politica.
Chiara Soldani

3 Commenti

  1. Era ora, portare con dignità e compostezza tale cognome è fondamentale,non è mai troppo tardi per migliorare. Pensi alla patria ed agli italiani, schiavi e sudditi per anni di un regime europeista e di una burocrazia parassita.

  2. Ha fatto cio’ che migliaia e migliaia di persone hanno già fatto o sono sul punto di fare. Da ex forzista deluso la capisco e la approvo pienamente.

Commenta