Il Primato Nazionale mensile in edicola

Lugano, 25 nov – Attimi di vero e proprio terrore quelli trascorsi a Lugano nel primo pomeriggio di ieri, quando una 28enne cittadina svizzera ha accoltellato, ferendone una al collo in modo serio, due donne all’interno del centro commerciale Manor in piazza Dante. Scene da brivido che hanno subito richiamato la memoria alle recenti, efferate stragi di matrice islamica a Vienna e Nizza. Sì perché stando a quanto riportato da un testimone la giovane accoltellatrice gridava di essere dell’Isis. Circostanza, questa, che ha portato le autorità ad indagare su di una possibile matrice terroristica.



Lugano squarciata dal terrore

L’attacco che ha squarciato la placida tranquillità della cittadina sita nel Canton Ticino ha avuto luogo al quinto piano del centro commerciale. Da quanto si apprende dai media locali l’accoltellatrice si è avvicinata alle sue vittime urlando e brandendo un coltello seghettato, che aveva precedentemente prelevato dal reparto casalinghi del grande magazzino. «Ho sentito un urlo provenire dal quinto piano e sono scesa a vedere cos’era successo insieme a un collega – questo il racconto di una dipendente –. C’era questa ragazza che urlava con un coltello in mano e una donna a terra che non parlava. Sanguinava. Così sono salita a chiamare la polizia, l’ambulanza e la sicurezza».

Si indaga sulla pista terroristica

Dopo il ferimento la 28enne ha cercato di darsi alla fuga, ma sul suo cammino è stata intercettata da due clienti che l’hanno costretta ad attendere l’arrivo delle forze dell’ordine, la quale ha arrestato la ragazza portandola negli uffici della polizia cantonale. Dopo l’arresto, sono scattati l’interrogatorio e la perquisizione dell’abitazione della 28enne. Massimo riserbo delle autorità svizzere che però – hanno fatto sapere – stanno battendo la pista del terrorismo islamico. Un portavoce della Polizia cantonale ai microfoni della Radio della Svizzera Italiana ha infatti dichiarato: «Ci sono elementi seri e fondati che non escludono la matrice terroristica».

Ferite serie (ma nessuno in pericolo di vita)

Secondo le prime valutazioni del personale medico, la donna accoltellata al collo avrebbe riportato ferite serie, ma non tali da destare preoccupazione, mentre l’altra sarebbe stata ferita più lievemente. Interrogati anche i due clienti che hanno bloccato la 28enne e il personale del centro commerciale che aveva assistito all’attacco.

Cristina Gauri



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta