Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 22 ago – Il solito Saviano, muto durante l’immane tragedia di Genova, torna a sproloquiare sulla rete e lo fa a (s)proposito del suo attuale argomento preferito: l’accoglienza degli immigrati. “Sequestro di persona plurimo di Stato” è la nuova savianata escogitata per attaccare il governo e il ministro dell’Interno Salvini. “Il governo tiene in ostaggio 177 esseri umani. La Diciotti, che da 5 giorni non può sbarcare chi è a bordo per ordine del ministero degli Interni, rappresenta un caso gravissimo e illegale di sequestro di persona plurimo di Stato”, scrive il “copincollatore” di Gomorra.
Tra gli sberleffi e gli insulti incassati su Twitter per l’ennesimo ridicolo delirio, Saviano entra in polemica anche con il consigliere di CasaPound Italia del X Municipio di Roma, Luca Marsella, il quale gli aveva scritto: “Pensavo fossi in ferie visto che non hai scritto una parola sui morti di Genova, invece oggi torni a parlare di immigrati. Quelli forse per te non erano esseri umani, erano italiani del resto“.
La replica dell’intellettuale (sic!) di riferimento delle sinistre immigrazioniste è un distillato di fake news e di accuse da querela: “Amico degli Spada, i mafiosi li ho sempre combattuti, non faccio comunella con loro come fai tu con la tua banda. Le tue parole non valgono nulla, quindi smettila di insozzare la mia bacheca”.
Pronta la risposta di Marsella, che coglie l’occasione per inchiodare lo “scrittore” alle sue responsabilità, invitandolo a non ripararsi dietro la solita tastiera (scortata, addirittura): “Vuoi parlare della mafia di Ostia? Invece di raccontare la solita favoletta accetta un confronto pubblico. Ti spiego perché è stata commissariata per mafia. Parliamo di appalti, bandi, arresti, affari sulle spiagge dei tuoi amici del Pd“.

In un breve comunicato sui social, il consigliere municipale romano poi spiega: “Saviano mi accusa di fare comunella con i mafiosi (sarà querelato) e non risponde alle mie domande. Racconta la solita favoletta (smentita perfino dalla Commissione Antimafia) per non spiegarmi il suo silenzio sui morti di Genova, di fronte a decine di commenti pro immigrazione. Caro Saviano, vuoi parlare della mafia di Ostia? Accetta un confronto pubblico“.
Scommettiamo che Saviano declinerà l’invito? Magari adducendo come scusa che la mafia di Ostia l’ha minacciato di morte e che nonostante la sua scorta non si sentirebbe abbastanza al sicuro, venendo allo scoperto. Oppure respingerà la proposta “perché con i fascisti non si parla”, in un tripudio di tolleranza, rispetto e in nome del confronto democratico.
Adolfo Spezzaferro

6 Commenti

  1. … non dovreste mettere una foto / primo piano di Saviano prima di pranzo, a meno che non voglia essere un aiuto da parte della redazione di PN alle persone che hanno bisogno e/ o desiderano perdere peso.

  2. Basta l’ennesima querela. E per favore finuamola qui: ormai il copia-incolla l’abbiamo imparato all’ossessione, anche se mai eguaglieremo chi usa quella tecnica anche per esprimersi; non potremmo passare a qualcosa/qualcuno di più creativo? O, per fare un paragone gastronomico: il coniglio stufato ha stufato tutti… passiamo ad un,altra pietanza.

  3. temo davvero che tal Saviano l’unico “confronto” in grado di accettare sia quello con un Fabio “Yawn” Fazio o con quel pubblicista di fan page convinto che Boko Haram fosse il DITTATORE della Nigeria,anzi il sanguinario dittatore (!) della Nigeria.
    certo che con quest’ultimo avremmo davvero “oi dialogoi” degni di un Platone…
    per la politica – quella vera- meglio citofonare a Casapound—-gli attici di New York dovrebbero essere chiusi per ferie in questi giorni.

  4. Questo Saviano dice; ” rappresenta un caso gravissimo e illegale di sequestro di persona plurimo di Stato”
    Il poveretto forse non sa’ che questi nel momento che entrano in Italia hanno già commesso il crimine di immigrazione clandestina e sono quindi dei criminali?Da un presunto esperto di crimine il non sapere queste cose è grave, o rappresenta malafede.
    Tuttavia il miglior ritratto suo viene dal video di Checco Zalone che vi raccomando di vedere per scompisciarvi abbondantemente!!!

  5. SAVIANO.
    MA CHI È….????…
    INVITATELO IN ITALIA E,dopo
    ‘UN PALIATONO’mettetelo in una prigione sotterranea e…poi BUTTATE LA CHIAVE(ha tutta la vita per meditare .E chiedere perdono agli ITALIANI.)

  6. Saviano è mafia pura, di quella che si maschera e che si ammanta di moralismo. Dobbiamo però ammettere che se in Italia allignano figuri del genere, la colpa è di tutti noi, qualunque sia la nostra cultura politica. Certi tumori andrebbero stroncati sul nascere.

Commenta