Roma, 9 set – “Lo striscione dice tutto: ‘Ladri di sovranità‘”. Così Matteo Salvini, intervistato in esclusiva dal Primato Nazionale in piazza Montecitorio durante la manifestazione contro il governo Conte bis, sottolinea che cosa sta succedendo nel Paese. M5S, Pd e LeU sono dei ladri di sovranità – che appartiene al popolo – perché hanno dato vita a un “governo della poltrona” per impedire agli italiani di tornare al voto. E allora i cittadini scendono in piazza per protestare civilmente contro l’inciucio giallofucsia. “Mi fanno impazzire quei giornalisti che dicono ‘è una piazza eversiva‘. Guarda quelle nonne pericolose, quegli studenti pericolosi, a volto scoperto e disarmati. Praticamente sono abituati alle manifestazioni dei centri sociali”, sottolinea il leader della Lega.

“Lì le porte chiuse del Palazzo qui le porte aperte della piazza”

“Uno splendido lunedì mattina: da una parte le porte chiuse del Palazzo, dall’altra le porte aperte della piazza e dei negozi. E’ solo l’inizio, di un bel percorso“, assicura Salvini. E quando il Primato Nazionale gli chiede se è nato il fronte sovranista, il leader della Lega risponde: “Io agli aggettivi ormai credo poco. E’ nato un fronte italiano, sicuramente. Ognuno può pensarla come vuole, ma qua in questa piazza c’è gente che ha a cuore l’interesse dell’Italia. Nel Palazzo c’è gente che prende ordini da Bruxelles, da Parigi e da Berlino. E’ questa la differenza sostanziale“, conclude Salvini. Intanto la piazza è sempre più gremita, con la gente che affolla anche tutte le piazze e vie limitrofe. Il centro di Roma è pacificamente invaso dagli italiani, che – mentre il premier Conte è in Aula alla Camera per chiedere la fiducia al suo governo – dicono no al governo giallofucsia, no ai “ladri di sovranità”.

Ecco il video dell’intervista esclusiva del Primato Nazionale a Salvini:


Adolfo Spezzaferro

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here