Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 19 apr – Al termine delle consultazioni del centrodestra con Elisabetta Casellati, il leader della Lega Matteo Salvini ha lanciato un “ultimo appello alla responsabilità” rivolto al M5S. “E’ l’ultimo appello alla responsabilità si parli di temi e non di posti e spero che questo venga consegnato alla presidente Casellati”, ha detto Salvini. “Confidiamo che il secondo partito superi i veti e accetti finalmente di sedersi al tavolo parlando di programmi e non dai posti, ma è improponibile un governo con chi ha perso”, ha specificato il leader della Lega che ha poi parlato di segnali di apertura da parte dei Cinque Stelle.
“Sì, ci sono dei segnali di novità dal M5S, confidiamo oggi in quel che dirà Di Maio. L’Italia reale sta perdendo la pazienza, per consultazioni e contro-consultazioni, veti e contro-veti”, ha precisato Salvini. “Abbiamo riportato al presidente Casellati la speranza che si formi un governo che rappresenti il voto degli italiani dopo tanti governi non rappresentativi” e che di conseguenza ci sia “un accordo fra i primi e i secondi, fra il centrodestra votato dagli italiani e i 5 Stelle che sono il secondo partito”, ha poi affermato il leader della Lega.
E’ d’altronde ad oggi quasi impensabile, almeno stando alle ultime dichiarazioni, un accordo di governo tra M5S e Pd. “Un’alleanza con Di Maio e Toninelli è improbabile”, fanno sapere dalla segreteria del Partito Democratico riunita oggi al Nazareno. Nonostante le aperture dei Cinque Stelle, il Pd sembra quindi deciso a mantenere la linea “coerente di minoranza parlamentare e proposta al Paese”. Andrea Marcucci, capogruppo Pd a Palazzo Madama, ha sottolineato poi che “i 5 stelle sono molto distanti da noi. Per il Pd le intese si fanno solo sui programmi e un’alleanza con Di Maio e Toninelli è del tutto improbabile”.
Eugenio Palazzini



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta