Roma, 21 giu – La siccità in corso potrebbe portare allo stato di emergenza, un’ipotesi che ha iniziato a farsi largo negli ultimi giorni. Il che la dice lunga su quanto la questione sia diventata seria, come riportato anche da Adnkronos.

Siccità: “Ci sono le condizioni per lo stato di emergenza”. Parla Andrea Costa

Per il sottosegretario alla Salute Andrea Costa la situazione sulla siccità è molto grave: “Credo ci siano le condizioni per arrivare a dichiarare lo stato di emergenza”. Un dramma che sta colpendo il territorio italiano ormai da diversi giorni. Costa aggiunge che “la preoccupazione delle Regioni è giustificata e il Governo condividerà un percorso con le Regioni. Dobbiamo sostenere il comparto agricolo, che non è solo produttivo ma vitale per il nostro Paese, grazie al presidio e alla manutenzione del nostro territorio”.

Non solo il Po, anche il lago di Como si abbassa

Alcuni esempi mettono i brividi (purtroppo solo in senso metaforico). Il Po tocca i punti di profondità più bassi degli ultimi 70 anni, le coltivazioni in Piemonte soffrono, soprattutto nel Vercellese. In Emilia Romagna si discute di emergenza su base regionale, mentre il governo dovrebbe riunirsi in settimana per discutere delle mosse da attuare. È delle ultime ore, inoltre, la notizia – riportata dall’Agi – che anche il lago di Como ha abbassato i suoi livelli, e con una velocità che ha dello spaventoso: meno 16 centimetri in appena 72 ore.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta