Milano, 16 mag – In un’intercettazione agli atti dell’indagine della Procura di Busto Arsizio che ha portato all’arresto del sindaco di Legnano Gianbattista Fratus, viene citato anche il vicepremier Matteo Salvini. A parlare sono l’assessore Chiara Lazzarini, finita ai domiciliari, e Letterio Munafò, assessore con delega al personale. La donna riporta al suo interlocutore parole riferite al sindaco Fratus: “Siccome prima del ballottaggio a livello regionale io ho fatto un accordo con Paolo Alli, Salvini e quell’altro provinciale loro della Lega in cui Paolo Alli e Guidi (candidato sindaco uscito al primo turno,ndr) hanno detto che mi avrebbero appoggiato al ballottaggio e che io in cambio gli avrei dato un posto, quindi io devo mantenere questa promessa che ho fatto io, Giambattista Fratus, per cui per Aemme Linea Ambiente non dò nessun consigliere in quota a nessun partito. Li scelgo io quindi”. Il gip, nell’ordinanza interpreta cosi’ questo passaggio: “Lazzarini chiariva definitivamente le reali motivazioni sottese alla nomina di Guidi Martina e quindi i termini dell’accordo illecito“.

L’accusa: “Incarichi in cambio di voti”

Un incarico presso una partecipata alla figlia di un candidato escluso al primo turno, in cambio dell’appoggio elettorale al ballottaggio. Di questo è accusato il sindaco Fratus. Secondo gli inquirenti, la promessa è stata mantenuta con un incarico presso la Aemme Linea Ambiente s.r.l.. Al centro dell’inchiesta della Gdf figurano poi tre posizioni dirigenziali pubbliche assegnate dagli indagati “a soggetti a loro graditi“. In particolare vengono contestate una serie di “turbative nello svolgimento delle procedure selettive” per la selezione del dirigente per lo sviluppo organizzativo del Comune di Legnano, del direttore generale di Agma Legnano s.p.a e di un incarico professionale presso la partecipata Euro.pa Sevice s.r.l.

Il Comune è stato commissariato


Il prefetto Renato Saccone, considerato il caso di necessità ed urgenza e per garantire il normale funzionamento del Comune, ha nominato la viceprefetto Cristiana Cirelli commissario per la provvisoria gestione del Comune, con le funzioni del sindaco e della giunta.

Ludovica Colli

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here