Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 27 mag – Per Tacconi “Conte è un mercenario” e “Allegri una ministra riscaldata”. Non a tutti è piaciuta insomma la scelta della Juventus di silurare Andrea Pirlo e riprendersi Massimiliano Allegri dopo due anni. E’ il caso, appunto, dell’ex portiere bianconero Stefano Tacconi. “Anche se non è ancora ufficiale, su Allegri alla Juve dico che le minestre riscaldate non mi sono mai piaciute, sarà l’ennesimo campionato ‘strano'”. Così Tacconi all’Adnkronos. “Preferirei arrivasse uno come Zidane – dice Tacconi – quella potrebbe essere la sorpresa, resterebbe Ronaldo e potrebbero arrivare Ramos e Marcelo, due giocatori niente male”.



Tacconi: “Conte è un mercenario”

Vecchia guardia a gamba tesa anche su Antonio Conte, che ha deciso di lasciare l’Inter. “Conte è un mercenario che è riuscito anche a ricevere una buonuscita, solo i cinesi potevano permettere una cosa del genere. Assurdo che un allenatore abbia un contratto e non lo rispetti”, tuona Tacconi, che di Conte è stato compagno di squadra nella Juve nel 1991-1992.

Black Brain

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta