avere sempre con sé tutto il necessario. Non stupisce, quindi, che la richiesta di camper sia in costante crescita da circa un decennio.
Sono sempre di più, infatti, coloro i quali preferiscono viaggiare in modo totalmente indipendente, senza avere un programma fisso e senza doversi rivolgere agli hotel. Tuttavia, l’acquisto di un camper porta con sé dei costi non indifferenti. Per questo motivo, vale la pena affidarsi ad una compagnia di noleggio camper se si vuole provare questa esperienza per la prima volta.
Chi è più scettico e/o preferisce semplicemente saperne di più, può trovare qualche informazione utile in questo articolo.



Vacanza in camper: ecco per chi è la scelta giusta

Per chi è in cerca di libertà

Se si cerca una tipologia di vacanza che offra estrema libertà, allora il viaggio in camper è la scelta ideale. Con un camper si può andare dove si vuole e scoprire luoghi incredibili e poco conosciuti. Naturalmente, questo significa anche che è necessario pianificare bene il viaggio. Ad esempio, bisogna valutare in anticipo dove sostare, per trovare le alternative migliori in termini di campeggi e aree di sosta.
Ad ogni modo, si è molto più indipendenti con un camper che in hotel, in tenda o in una casa vacanze. Una volta prenotato un alloggio, anche se il posto non dovesse corrispondere alle proprie aspettative, bisognerà comunque passarci le vacanze. Inoltre, se si vuole andare un po’ alla scoperta, si è vincolati agli orari dei treni o degli autobus. Con un camper, invece, si può andare dove si vuole e non si è costretti a rispettare orari di check-in, check-out e così via.

Per chi vuole essere flessibile

Non c’è tipologia di vacanza che offra maggiore flessibilità di una vacanza in camper. Con un camper, non si è legati ad un posto specifico o ad orari prestabiliti, e si ha sempre con sé il proprio alloggio a quattro ruote. Se piove o fa più freddo del previsto, si può scegliere di dirigersi verso la tappa successiva. Se la destinazione raggiunta delude le aspettative o se le spiagge sono più affollate del previsto, ci si può spostare in un altro posto.
Ad ogni modo, anche con un camper è necessario organizzare bene la vacanza per evitare, ad esempio, di trovarsi di fronte a campeggi o aree di sosta al completo. Laddove possibile, è consigliabile prenotare per tempo, soprattutto in alta stagione.
Prima di partire, è importante anche prevedere delle alternative per quanto riguarda i campeggi e gli itinerari da seguire.
Una volta considerato anche questo, si è pronti ad affrontare anche eventuali cambi di programma. E per chi resta indeciso tra montagna, mare o città, non c’è problema: in camper si può sempre seguire la propria ispirazione.

Per chi ama l’avventura

Durante una vacanza in camper le avventure sono assicurate. Un camper permette di raggiungere i posti più belli per praticare i propri sport preferiti: sci, surf, alpinismo, mountain bike e così via. L’attrezzatura giusta può richiedere molto spazio e gli aerei e le automobili spesso limitano in questo. I camper, invece, sono delle vere e proprie riserve di spazio, in cui è possibile stivare facilmente la propria attrezzatura sportiva.
Inoltre, viaggiare in camper rende molto più semplice conoscere paesi, persone e culture diverse. Non c’è niente di più entusiasmante che uscire dai sentieri usuali: bisognerà, tuttavia, portare in valigia un po’ di spirito d’adattamento ed essere pronti ad accettare eventuali deviazioni o cambi di programma. Può capitare, infatti, di imboccare un vicolo troppo stretto o di non trovare un parcheggio per il proprio veicolo. In questi casi, è importante non disperarsi e mantenere la calma. Fortunatamente, in camper ci si può sempre spostare verso la prossima destinazione.
Inoltre, non c’è niente di meglio di stare a contatto con la natura e questo è sempre possibile quando si viaggia in camper. D’altra parte, molti campeggi si trovano sulla spiaggia o anche all’interno di veri e propri parchi naturali. Invece, è più raro trovare degli hotel e delle case vacanza immersi nella natura.
Molti camperisti praticano anche la cosiddetta “sosta libera” e scelgono, quindi, di passare la notte in un luogo scelto sul momento e lontano dalle strutture ricettive. Questa pratica non è considerata legale ovunque, ma di solito è possibile passare una notte in camper in aperta campagna o nei pressi di un bosco, senza arrecare disturbo a nessuno. Niente è più romantico e avventuroso del campeggio libero – è importante, però, informarsi prima sulle normative vigenti nel paese in cui si va in vacanza e sui posti migliori per fermarsi con il proprio camper. 

In conclusione

Le vacanze in camper sono molto in voga ultimamente e sono in molti a voler provare questa esperienza almeno una volta. Per farlo, il modo più semplice è noleggiare un camper. Libertà, flessibilità, avventura: per chi si riconosce in questi termini, una vacanza in camper non può che essere la scelta giusta.  

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta