Prima di prenotare una vacanza, bisogna riflettere su tanti importanti fattori: con chi stiamo partendo, se vogliamo staccare dal lavoro e dai dispositivi digitali, se possiamo sopportare o no il caldo afoso, o un lungo viaggio in auto, se preferiamo la montagna o il mare, e quanto possiamo spendere. Se sappiamo dove rivolgerci, potremmo fare esperienze un tempo proibitive, come la vela. Ciò che conta è prenotare al momento giusto, e saper usare correttamente i portali specializzati nel turismo.

Sono stati anni particolari per viaggiatori e vacanzieri: la pandemia e le restrizioni sanitarie ci hanno costretti a rivedere le nostre abitudini sul come trascorrere il tempo libero e le ferie, godendo delle bellezze artistiche e naturalistiche locali, viaggiando sul territorio nazionale, facendo viaggi più brevi.

Ora che si può tornare a viaggiare quasi come prima di questo periodo storico, ci siamo forse disabituati a tutte quelle cose che facevamo un tempo per prepararci alla partenza, ed è forse il caso di ribadirle.

Con chi stiamo partendo? Cerchiamo la sistemazione giusta per le nostre esigenze

Un viaggio con gli amici è molto diverso da un viaggio fatto con il o la partner e i nostri figli, ed è ancora diverso da un viaggio in coppia, con magari i nostri piccoli amici animali. Dobbiamo assicurarci che l’ambiente che ci ospiterà sia idoneo per noi e per i nostri compagni di viaggio. Per fortuna, i numerosi portali online che ospitano la pubblicità delle principali strutture, ci permettono di filtrare tenendo conto delle nostre esigenze.

Isolamento o connessione?

Un altro parametro importante è la connessione web: molti di noi, ormai, lavorano in remote working, e non vogliono rinunciare ad una vacanza perché un cliente o il capo, ci ha calendarizzato una call proprio al centro della nostra vacanza. Per questo, è importante verificare che la struttura offra una potente e stabile connessione wi-fi o che comunque sia una località accessibile alle connessioni dati tramite una saponetta.

Se invece amiamo una vacanza lontana dal disturbo delle connessioni web, assicuriamoci che l’ambiente che ci ospiterà sia silenzioso, tranquillo, e che ci permetta di crearci una routine lenta e naturalistica, fatta di letture del giornale in riva al mare, delle fragranze del caffè al bar, lontano dal caffè della macchinetta aziendale e da qualsiasi dispositivo digitale.

Come fare un bilancio in base al nostro budget viaggi

Quando si fa il calcolo per capire se una vacanza è alla nostra portata, non vanno dimenticate le variabili relative all’acquisto dei souvenir per amici e parenti, al prezzo medio dei ristori del luogo, alla presenza della cucina nella nostra struttura, e al costo del viaggio e dell’alloggio. Basta fare una valutazione per eccesso, immaginando le condizioni peggiori, e scegliere in base a quello.

Alcune esperienze sono davvero un lusso?

Siamo stati abituati a vedere, in film patinati e serie tv pensate per far fantasticare lo spettatore, che alcune esperienze sono al di fuori della nostra portata, e che sono pensate per il viaggiatore benestante o addirittura milionario. In realtà, non è così. Col tempo, alcune esperienze sono state estese al viaggiatore medio, perché alcune compagnie propongono prezzi concorrenziali senza perdita di qualità, ed è quindi possibile pensare addirittura ad un noleggio yacht. Ce ne sono per tutte le esigenze e di tutte le dimensioni, e, magari dividendo la spesa con amici o familiari, è possibile trascorrere una giornata diversa senza svuotare il portafogli.

Prenotare con grande anticipo o last minute?

Non c’è una risposta precisa. Alcuni viaggiatori preferiscono tenersi liberi fino all’ultimo momento, perché hanno vincoli professionali o familiari. Altri preferiscono risparmiare al costo di vincolarsi mesi prima. In realtà, le offerte last minute offrono occasioni convenienti, al prezzo di farsi guidare dalla convenienza per scegliere la meta, cosa che però può essere vissuta persino come un’avventura!

Non dimenticare di considerare il fattore caldo afoso

Alcune persone dimenticano che le mete estive più ambite sono spesso località molto calde. Alla luce di questo, non sono indicate a chi soffre particolarmente una temperatura troppo afosa. Nel caso si dovesse decidere di proseguire su questa scelta, bisogna scegliere una struttura adeguatamente climatizzata. Se invece questo fattore spinge verso altre mete, come la montagna, va considerato che è una meta inadatta a chi “soffre il viaggio” in automobile, e soffrirebbe per curve e tornanti.

Scegliere le ore migliori per partire

Oltre alle date, è importante scegliere orari strategici per i viaggi. Se tramite servizio collettivo (treni, aerei e altri mezzi pubblici) alcuni orari garantiscono minore affollamento e prezzi concorrenziali. Se con mezzo proprio, garantiscono invece viaggi veloci e tempi di spostamento contenuti. Oggi, per fortuna, molte app aiutano ad evitare strade trafficate o coinvolte in incidenti stradali: usarle può essere un’ottima idea.

Conclusioni

Oggi, le “vacanze intelligenti” sono molto diverse da quelle che si facevano negli anni Ottanta e Novanta. I dispositivi digitali possono aiutarci a trovare la meta e la struttura adatte alle nostre esigenze, a evitare strade affollate, a viaggiare sicuri. 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta