Il Primato Nazionale mensile in edicola

Non è mai la stagione sbagliata per andare in vacanza, e certo il freddo ormai arrivato ci invoglia a programmare un bel viaggio in un paese caldo. Tra le mete particolarmente in voga ci sono sicuramente Capo Verde, sulla costa nord africana, e le Canarie, che hanno il vantaggio di essere piuttosto vicine ma di avere ancora un clima mite. Se vogliamo il caldo vero, dobbiamo ovviamente essere disposti a spostarci un po’ più lontano, e raggiungere l’estate in altre latitudini e longitudini.

Partire sì, ma dove?

A questo punto, abbiamo l’imbarazzo della scelta, a partire dalle tropicali Seychelles sull’equatore, per proseguire con le isole Mauritius nell’Oceano Indiano, col cinquantesimo stato degli USA, le Hawaii, o spostarci verso Cuba. E come non citare Rio De Janeiro, le Bahamas, le Maldive? Un sacco di possibilità, ma, a maggior ragione per distanza e durata della vacanza, non è sufficiente trovare una buona offerta online in un’agenzia, ma è importantissimo mettersi tranquilli con un’assicurazione viaggio.

Come scegliere l’assicurazione?

Ma come approcciarsi a questa importante pratica? Anche qui, non andando a caso ma cercando di trovare il giusto equilibrio tra la giusta copertura e le proprie necessità, possibilmente dunque indirizzandoci su qualcuno che possa offrirci un’offerta flessibile e personalizzata. Ecco l’utilità di poter trovare comodamente online come in questo caso di un preventivo assicurazione viaggio, che nel collegamento mostrato ci permette di scegliere tra tre diversi pacchetti. La prima ipotesi è quella di una polizza viaggio completa, che ci fornirà una totale copertura con prezzo e caratteristiche calibrate sul nostro specifico viaggio. La seconda ipotesi è quella di optare per un’assicurazione che ci protegga e rimborsi in caso di annullamento. Del resto, quale ‘sinistro’ potrebbe essere più spiacevole del nostro viaggio che salta per qualche spiacevole imprevisto? Infine, c’è una particolare tipologia di assicurazione che è quella per il rilascio del visto Schengen,in altre parole una polizza misurata sulle direttive e obblighi comunitari che consente a cittadini stranieri il rilascio del visto per visitare un Paese dell’area – appunto – Schengen.

Turista fai dai te oggi è possibile, ma mettiamoci in sicurezza

Insomma, nessun problema nell’immergersi nel ruolo del “viaggiatore fai da te” messo alla berlina da una vecchia pubblicità di un’agenzia viaggi, ma è importante farlo in maniera informata e responsabile, contemperando convenienza e sicurezza. Del resto, rispetto ai tempi dello spot citato, l’avvento della Rete ci permette di poter trovare autonomamente un sacco di informazioni, possibilità, opzioni. Ma, come dicono gli americani, “shit happens”, gli imprevisti possono capitare, e fa parte della vita. L’importante, è premunirsi di un ombrello.

Cristiano Coccanari

Commenta