Il Primato Nazionale mensile in edicola

20130930-unrwa-syria-660x440Roma, 11 mag – Dopo il dato allarmante delle nascite, con il 2015 che segna il record negativo dai tempi dell’Unità d’Italia, ora altri numeri, quelli relativi alla presenza degli studenti stranieri nelle scuole italiane, confermano quello che gli artefici del multiculturalismo spesso nascondono: se questa tendenza dovesse continuare, il popolo italiano scomparirà nel giro di qualche decennio. La notizia dell’aumento esponenziale degli studenti stranieri in Italia è contenuta nel rapporto annuale sulla scuola multiculturale elaborato dal Miur tramite la fondazione Ismu. I dati fanno riferimento all’anno scolastico 2014/2015 e sono relativi non solo al rapporto numerico tra studenti italiani e stranieri, ma anche ai risultati raggiunti, dove il divario è sempre meno percepito, anche grazie “all’offerta formativa e alle strategie didattiche che si adattano ai nuovi studenti”.

Ma diamo un attimo uno sguardo ai numeri e alle tabelle fornite dal rapporto. Tra l’anno scolastico 2009/2010 e il 2014/2015, gli studenti stranieri sono aumentati del 20,9%, mentre gli italiani sono diminuiti del 2,7% . Esattamente gli italiani passano da 8.238.493 a 8.058.39 unità. Nell’ultimo decennio gli studenti stranieri aumentano soprattutto nelle scuole dell’infanzia e nella scuola primaria (le elementari, ndr) dove arrivano a superare la quota del 10% del totale degli alunni. Nelle scuole secondarie di primo grado (le medie, ndr) sono il 9,6% e “solo” il 7% del totale nelle scuole superiori. Il numero complessivo di studenti stranieri nelle scuole italiane è quindi superiore alle 800 mila unità, un numero di un certo peso se confrontato con le nascite dei bambini italiani nel 2015, per la prima volta dal dopoguerra sotto le 500 mila unità.

Tra gli studenti stranieri le etnie più presenti sono quelle di rumeni, albanesi e marochini, gli unici a superare le 100 mila unità. Buona presenza poi di cinesi, filippini e bengalesi. Ma c’è un altro dato importante: sul totale degli alunni stranieri, circa il 55% (ed è un dato in forte aumento) sono nati in Italia. Numeri che nella scuola dell’infanzia arrivano fino all’84% del totale degli stranieri, mentre “scendono” al 76% alle elementari, al 51% alle medie fino al 26% delle superiori. La dimostrazione statistica del fatto che gli immigrati fanno più figli degli italiani e che il numero degli studenti stranieri è destinato ad aumentare vertiginosamente. Siamo un popolo vecchio e in via di estinzione. I numeri non mentono.

Davide Di Stefano

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Questo, pochi hanno il coraggio di chiamare con il vero nome: GENOCIDIO!
    Che siano maledetti, i cristiani, i sinistrosi, i teneroni che si commuovono!
    Sono loro da mettere giù, porci maiali insieme ai loro giocattolini esotici!

Commenta