Roma, 7 dic – Giorgia Meloni era stata minacciata di morte sui social network. Frasi dirette e violente contro il presidente del Consiglio e la moglie che, ora, sono state identificate in un responsabile, come riporta Adnkronos.

Ecco chi minacciava la Meloni sui social network

È stato identificato, l’autore delle minacce al premier Meloni sui social, per poi essere denunciato dalla Polizia. Si tratta di un uomo di 27 anni, disoccupato, indagato ora per violenza privata aggravata contro il presidente del Consiglio. Aveva commentato alcuni post del premier su  Twitter minacciando di uccidere sia lei che la figlia in caso di abolizione del reddito di cittadinanza. Come del resto avevano rilevato gli operatori del Servizio Polizia postale di Roma sull’account ufficiale del capo del governo. Nonostante lo pseudonimo utilizzato, le forze dell’ordine sono riuscite ad identificare l’uomo.

Perquisizione domiciliare e informativa

Le autorità giudiziarie hanno disposto la perquisizione dei locali presso cui ha domicilio l’uomo. E secondo l’azione degli operatori del Centro di Sicurezza Cibernetica Sicilia Orientale della Polizia Postale, oltre a quelli della Digos locale, si è proceduto al sequestro di apparecchiature informatiche e dell’account social utilizzato. Durissimo l’attacco del centrodestra, intanto, al leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, che era stato estremamente “attivo” nella critica al governo riguardo l’abolizione del reddito: “Responsabile di clima d’odio”, ha dichiarato Silvio Giovine, di Fratelli d’Italia.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta