Il Primato Nazionale mensile in edicola

Igiene, praticità e attrezzature ristorazione di qualità non possono mancare all’interno di una cucina professionale. Eppure non bastano a garantire efficienza e produttività sul lavoro. Servono anche un’attenta progettazione e selezione nei materiali.

Per l’organizzazione dell’ambiente bisogna tenere conto delle attività da svolgere all’interno della cucina. Perché tutto sia a portata di mano, e la brigata abbia spazio sufficiente per lavorare, è consigliabile strutturare le diverse zone di lavoro in blocchi separati.

Come? Creando un’isola per fuochi e forno, un’altra per il lavaggio di alimenti e attrezzature, con lavello, lavastoviglie, lavabicchieri, ecc. E poi una zona a parte per lo stoccaggio degli alimenti, composta da frigo, abbattitori e mobile dispensa.

L’importanza di materiali e attrezzature da cucina: come selezionare quelli giusti

Quanto ai materiali, l’acciaio inossidabile è un must: resiste a macchie e scalfitture, è facile da pulire ed estremamente durevole. Ma attenzione, perché l’inox non è tutto uguale. Ne esistono diverse tipologie, con significative differenze anche per quanto riguarda le caratteristiche tecniche.

Per l’arredamento della cucina professionale, e in generale di tutti gli ambiti che prevedono il contatto diretto con gli alimenti, sono indicati l’Aisi 430 e l’Aisi 304. Entrambi hanno elevate proprietà meccaniche, ma ci sono alcune differenze di cui tenere conto. Considerato l’acciaio inox più pregiato, l’Aisi 304 contiene cromo e nichel, è austenitico, amagnetico e assicura un’elevata resistenza alla ruggine.

L’acciaio inox Aisi 430 invece rientra nella categoria dell’acciaio ferrico. Non contiene nichel ed ha una minore resistenza a ruggine e corrosione rispetto all’Aisi 304. Risulta comunque un prodotto con ottime prestazioni e ha il vantaggio di prezzi più bassi.

Il granito è un altro materiale molto utilizzato per i piani di lavoro e per i top dei banchi alimentari (ad esempio i banchi pizza). Perché sceglierlo? Si macchia difficilmente ed è estremamente resistente. Inoltre non si danneggia a contatto con pentole e teglie roventi.

Quanto alle attrezzature da ristorazione, la scelta andrebbe sempre ponderata. Puntare al risparmio diventa controproducente se significa sacrificare la qualità, perché c’è il rischio che i prodotti si guastino nel giro di qualche anno. Meglio invece selezionare attrezzature dei brand di alta fascia e affrontare una spesa maggiore, con il vantaggio però di portare in cucina strumenti di lavoro destinati a durare.

Dove acquistare? Quando l’obiettivo è combinare risparmio e qualità la scelta migliore è ricorrere ai negozi online specializzati. Forniscono generalmente una vasta scelta di prodotti e i prezzi sono competitivi.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta