Il Primato Nazionale mensile in edicola

Trasferirsi è un’esperienza che ognuno di noi ha provato almeno una volta nella vita, i vari cambiamenti che avvengono negli anni ci spingono spesso a doverci spostare in altre città, regioni o addirittura Nazioni.



I motivi per i quali siamo costretti a traslocare sono quasi sempre legati agli studi, al lavoro o alla famiglia.

Black Brain

Organizzare un trasloco, seppur una cosa emozionante, può essere un’impresa abbastanza faticosa e stressante, soprattutto se abbiamo poco tempo e se dobbiamo spostarci molto lontano.

È importantissimo quindi, seguire alcuni consigli utili per gestire l’esperienza del trasloco in piena tranquillità e serenità, senza timori e fatiche eccessive.

Come gestire ed organizzare un trasloco fuori dalla propria nazione?

Quando ci troviamo a dover affrontare dei traslochi, la prima cosa da fare è affidarci ad una ditta di trasporti seria e sicura, cercando di trovare una soluzione comoda e soprattutto economica. Ovviamente, i costi e le varie condizioni cambiano a seconda della tipologia di trasloco da dover effettuare, ad esempio, se siamo costretti ad organizzare un trasloco internazionale, ci saranno molti più fattori da dover valutare.

Innanzitutto, è importante sapere che, quando si organizza un trasloco internazionale bisogna compilare una distinta di carico per il trasporto, e ovviamente, è necessario munirsi di una serie di documenti, come carta d’identità, passaporto, ecc. Solitamente, sono proprio le ditte di traslochi che si occupano di reperire tutta la documentazione necessaria per procedere, in questo modo, l’organizzazione del trasloco sarà sicuramente meno stressante.

Uno dei fattori da valutare attentamente, quando si organizza un trasloco internazionale, è quello relativo alle tempistiche, che ovviamente, variano a seconda del mezzo utilizzato per il trasporto e della destinazione da raggiungere. Per un trasloco in Europa bisogna calcolare dai 2 ai 10 giorni circa, per la Cina dai 10 ai 15 giorni e per il Sud America circa 10 – 20 giorni. I mezzi di trasporto che possiamo scegliere sono quelli su nave, aereo, o camion, ed i costi variano anche in base a quale preferiamo.

Risparmiare con un trasloco internazionale

Tra le prime cose da valutare per l’organizzazione di un trasloco fuori nazione, c’è sicuramente quella relativa all’aspetto economico, ecco perché è importantissimo fare un preventivo prima di procedere.

Una ditta di traslochi seria ed affidabile riesce a trovare soluzioni vantaggiose per i trasporti e organizza gli spostamenti nel giro di pochi mesi.

In generale, per poter risparmiare su un trasloco internazionale c’è bisogno di seguire alcuni consigli utili.

Il primo passo è quello di evitare di organizzare tutto da soli, è necessario affidarsi ad una ditta competente e verificare che questa possa darci tutte le garanzie che ci occorrono. Il tempo è un aspetto fondamentale, se vogliamo approfittare di sconti e riduzioni, dobbiamo muoverci d’anticipo e non rischiare di dover gestire tutto di fretta, inoltre, è importante anche considerare i tempi burocratici per la documentazione, che come sappiamo, non sono mai brevissimi.

Un altro aspetto da curare con attenzione è quello relativo agli imballaggi da rispettare, che se fatti correttamente, rientrano nella fascia di prezzo da noi scelta. Infine, è preferibile fare più preventivi contemporaneamente, per essere sicuri di scegliere la ditta di traslochi più economica e conveniente.

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta